venerdì 21 luglio 2017

Carpaccio di tonno e pepe rosa

Estate = caldo = fornelli spenti.

E infatti, nonostante quest'anno la sempre sia lodata aria condizionata sia stata installata anche in cucina, la voglia di cucinare è scemata in modo inversamente proporzionale alla temperatura ambiente. Si vede anche dalla sporadicità dei post su queste pagine.
Ma mi devo correggere: più che la voglia di cucinare, direi la voglia di accendere i fornelli.

Una soluzione rapida e fresca per rimediare all'afa e per portare in tavola qualcosa di buono, l'ho scoperta di recente: questo carpaccio di tonno affumicato.
Si prepara una mezz'oretta prima di servirlo, giusto il tempo per consentire alla marinatura di ingentilire il gusto affumicato del tonno. Può essere servito come antipasto, ma se accompagnato da una bella fetta di pane e un'insalata, potete farci anche un pranzo estivo completo!

Carpaccio di tonno

Carpaccio di tonno al pepe rosa

un trancio di tonno affumicato
pepe rosa
olio extravergine di oliva
succo di limone
prezzemolo (o coriandolo fresco)

Preparate la marinatura, mescolando insieme il succo di limone, l'olio, il prezzemolo tritato e qualche bacca di pepe rosa pestata.
Per un tocco più esotico, potete sostituire il prezzemolo con foglie di coriandolo fresco, se vi piace il suo particolare profumo.
Tagliate il trancio di tonno in fette sottili, disponetele in un vassoio e irroratele con la marinatura. Coprite e conservate in frigorifero per una mezz'oretta.
Servite in tavola con qualche ciuffetto fresco di prezzemolo per decorare.

Carpaccio di tonno

Visto il periodo estivo, se volete sbizzarrirvi con nuove idee, oggi sulla pagina del Calendario del Cibo Italiano trovate altre ricette con il Tonno e i suoi fratelli!
Andate a vedere un po'....
Calendario del cibo italiano

venerdì 7 luglio 2017

Gita alla fabbrica di cioccolato

Qualche settimana fa, superando la mia timidezza e conseguente riservatezza, mi sono buttata in ciò che mai avrei pensato di riuscire a fare.
Organizzare un evento, come va tanto di moda dire ora.

Da golosa quale sono, non potevo non pensare di fare qualcosa di diverso.
Così, in quattro e quattr'otto, grazie soprattutto alla disponibilità che mi hanno riservato fin da subito Claudio e Claudia, i titolari, e grazie alla complicità della Van Pelt da quel di Singapore e di Mai, la grafica più rapida del west, è venuta fuori una visita privata in una vera fabbrica di cioccolato.
Cioccolato.
Avete capito bene.
Roba da far venire un attacco di invidia a Willy Wonka e a tutti quelli alla ricerca del biglietto d'oro.

Dove sono stata?
Insieme ad una delegazione del Calendario del Cibo Italiano (composta da Alice, Cecilia, Corrado, Fabio, Leila e Sabrina) ed un paio di appassionati della materia (Emanuela e Simonetta), sono stata invitata a visitare il laboratorio della famiglia Pistocchi e a degustare le loro prelibatezze!
I Pistocchi, quelli della TortaPistocchi?
Siiiii! Proprio loro.

Pistocchi
photo credits TortaPistocchi®

E cosa hai aspettato a dircelo?
Ho aspettato il momento giusto.
Oggi è la giornata mondiale dedicata al cioccolato.
Il Calendario del Cibo Italiano non poteva esimersi dal festeggiarla.
Ed io non potevo non raccontarvi cosa abbiamo fatto, quanto è stato affabile Claudio Pistocchi e affascinante la storia della sua piccola realtà artigianale, quanto è stata generosa Claudia a preparare le postazioni di degustazione e come sono volate in un battibaleno un paio di ore in una vera fabbrica di cioccolato. A Firenze.

Se volete tutti i dettagli, andate a leggere che gita è venuta fuori, là sul Calendario!

Pistocchi